Apnea Academy Logo
Discussione e suggerimenti su: Cofanetto DVD Convegno "Allenare l'Apnea"
  • 0 voto(i) - 0 media
#1
Messaggio dall'amminstratore
Questo post fa riferimento a questa discussione


Messaggio originale di Mancin

Ciao Alessandro

Credo sia utile far notare cio' che hai scritto nel modulo d'ordine.

>Prenotazioni entro il 31-12 –2007 .

>Modalità di prenotazione :
>Compilare il seguente modulo in ogni sua parte ed Effettuare bonifico bancario  di :
>Euro 50,00

Probabilmente, soprattutto per chi ha gia' speso centinaia di euri per il volo, tirarne fuori altri 50 entro il 31/12 non e' un problema; per altri invece si' (ad esempio i nativi di Genova come il sottoscritto (sorrisino)).

A parte questo non credi che, non appena coperte le eventuali spese (ripresa e montaggio), sia opportuno che le informazioni contenute nei 3 DVD siano fruibili da piu' gente il possibile rendendo i 3 file .ISO, possibilmente sottititolati, liberamente scaricabili e duplicabili attraverso una licenza di tipo Creative Commons? (http://it.wikipedia.org/wiki/Creative_Commons)

Saluti

Roberto

P.S. I suggerirei di farlo ufficialmente e legalmente dato che Apnea Academy possiede il copyright dei 3 DVD. Anche perche' "ho letto (sorriso)" che non e' tecnicamente difficile anche se illegale ricavare dai DVD i DIVX, condividerli su E-Mule e magari venderli su E-Bay. Tutti i DVD di Grillo in pochi giorni fanno questa fine!
roberto.mancin@unipd.it
Apnea Team - Club Sommozzatori Padova
Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-31-2007, 12:34 AM da manlio.
#2
(12-28-2007, 10:56 AM)mancin link Ha scritto: Probabilmente, soprattutto per chi ha gia' speso centinaia di euri per il volo, tirarne fuori altri 50 entro il 31/12 non e' un problema; per altri invece si' (ad esempio i nativi di Genova come il sottoscritto (sorrisino)).
A parte questo non credi che, non appena coperte le eventuali spese (ripresa e montaggio), sia opportuno che le informazioni contenute nei 3 DVD siano fruibili da piu' gente il possibile rendendo i 3 file .ISO, possibilmente sottititolati, liberamente scaricabili e duplicabili attraverso una licenza di tipo Creative Commons? (http://it.wikipedia.org/wiki/Creative_Commons)

Faccio notare che l'iscrizione al congresso costava 30 euro.
Ai congressi a cui partecipo per lavoro iscrizione+atti (cartacei e non in Braille) difficilmente costano meno di 400 euro.
Sicuramente a 50 euro a copia non verrà ripagato adeguatamente il lavoro a chi l'ha fatto...e tu vuoi farglielo anche sottotitolare!!!  ???
Ciao
Ghigo
Freediving Instructor Trainer SSI
#3
Ciao, x quanto riguarda la sottotitolazione del convegno ad uso dei non udenti, non è proprio una cosa da liquidare sui due piedi, Ghigo.
Lo so, per il costo di iscrizione e il costo dei dvd, un lavoro di sottotitolatura è sicuramente fuori luogo, ma non lo è ciò che sottende al discorso della fruibilità delle informazioni.
Non ci si è pensato, questo lo sappiamo tutti, ma non possiamo continuare ad ignorare toutcourt il mondo della disabilità.
Del resto, anche tra noi istruttori ci sono delle persone che appartengono al mondo dei disabili, no?
Costerà, bisognerà tenerne conto, ma tutto va nella direzione della più ampia fruibilità.
Questa volta non ci si è pensato ma non sarebbe male per una prossima poterlo prevedere.
Ciao!
Marco
Marco Mardollo
marcomardollo.blogspot.it
#4
(12-28-2007, 06:13 PM)Mardollo link Ha scritto: Ciao, x quanto riguarda la sottotitolazione del convegno ad uso dei non udenti, non è proprio una cosa da liquidare sui due piedi, Ghigo.
Lo so, per il costo di iscrizione e il costo dei dvd, un lavoro di sottotitolatura è sicuramente fuori luogo, ma non lo è ciò che sottende al discorso della fruibilità delle informazioni.
Non ci si è pensato, questo lo sappiamo tutti, ma non possiamo continuare ad ignorare toutcourt il mondo della disabilità.
Del resto, anche tra noi istruttori ci sono delle persone che appartengono al mondo dei disabili, no?
Costerà, bisognerà tenerne conto, ma tutto va nella direzione della più ampia fruibilità.
Questa volta non ci si è pensato ma non sarebbe male per una prossima poterlo prevedere.
Marco

Naturalmente io non sono contrario a che siano resi fruibili i risultati del convegno a tutti.
Basta trovare le risorse umane e finanziarie da destinare allo scopo. (NB Mancin vuole il CD sottotitolato e gratis)
Io però piuttosto mi impegnerei per avere un libro di atti scritti e ragionati dagli autori.
Ciao
Ghigo
Freediving Instructor Trainer SSI
#5
Ciao Ghigo,

(12-28-2007, 02:54 PM)Minak link Ha scritto: Faccio notare che l'iscrizione al congresso costava 30 euro.
Ai congressi a cui partecipo per lavoro iscrizione+atti (cartacei e non in Braille) difficilmente costano meno di 400 euro.

ai convegni da 400 euro (iscrizione + atti catracei e non in Braille (1)) ci vai per lavoro perche' probabilmente la formazione e' un investimento per te e/o per la tua ditta. Suppongo pero' che poche ditte e poche persone sarebbero disposte a finanziare la partecipazione ad un convegno sull'allenamento dell'apnea.
Immagino che Umberto & c. abbiano optato per un costo irrisorio per iscriversi al congresso proprio per facilitare la partecipazione di chi, oltre l'iscrizione, avrebbe dovuto autofinanziarsi anche il viaggio, il pernottamento e i pasti.


(12-28-2007, 02:54 PM)Minak link Ha scritto: Sicuramente a 50 euro a copia non verrà ripagato adeguatamente il lavoro a chi l'ha fatto...e tu vuoi farglielo anche sottotitolare!!!  ???

Dipende da quante copie chi l'ha fatto vende e a quanto ammontano le spese. Io non voglio farglielo sottotitolare e, attualmente, nemmeno la legge italiana lo impone (2). Forse fra pochi anni sara' obbligatorio sottotitolare oggetti multimediali (DVD, Filmati Web...) creati da enti formativi e di ricerca ma per ora e' semplicemente sensato e lungimirante. Ricordo che tutti siamo temporaneamente e/o diversamente abili ed avere dei DVD sottotitolati non e' utile solo per chi e' sordo ma anche per chi ha problemi con la lingua del relatore (ad esempio io l'inglese parlato non lo capisco ma lo so leggere)

Grazie per l'attenzione.

Roberto "Fox"



(1)  Colgo la palla al balzo per dire due cose su un falso mito su Braille e Cecita'.
Rendere accessibile e fruibile del materiale formativo e di ricerca non vuol dire distribuirlo anche in Braille. E' un luogo comune quello secondo cui le persone cieche sono quelle che sanno accedere alle informazioni attraverso il tatto (confezioni di medicinali, tasti ascensore, eccetera). In realta' raramente un maggiorenne che perde la vista riesce ad imparare il braille. Le statistiche dicono che l'87% di chi e' cieco non lo sa. Un'informazione multiMEDIALE e' accessibile quando e' multiMODALE ovvero quando puo' essere percepita attraverso un qualsiasi canale sensoriale. I DVD sono l'oggetto multiMODALE per eccellenza poiche' spesso e' possibile attivare i sottotitoli ed a volte una descrizione audio delle immagini (raramente necessaria).

(2) Il requisito 18 dell' All. A del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 di attuazione della legge  4/2004 riguardo ad applicazioni Internet dice: "Nel caso che oggetti multimediali siano indispensabili per la completezza dell'informazione, predisporre una alternativa testuale equivalente, sincronizzata in forma di sottotitolazione e una accurata descrizione vocale." E' vero che un DVD non e' un'applicazione Internet e che la legge non vincola i privati che realizzano applicazioni multimediali ma, almeno a livello mondiale, la tendenza da parte di chi offre un servizio e' quella di aprirsi anche ai consumatori "speciali" (anziani e/o disabili)
roberto.mancin@unipd.it
Apnea Team - Club Sommozzatori Padova
#6
Ciao Ghigo

(12-28-2007, 11:17 PM)Minak link Ha scritto: Naturalmente io non sono contrario a che siano resi fruibili i risultati del convegno a tutti.
Basta trovare le risorse umane e finanziarie da destinare allo scopo.

Le risorse umane, ovvero persone disposte a donare il tempo necessario per sbobinare almeno una relazione, dovrebbero esserci. Una volta estrapolato il testo e convertiti i .vob in .flv non dovrebbe essere difficile, grazie allo standard W3C SMIL, ottenere dei video multiMODALI  visualizzabili attaverso il Flash Player sviluppato da Alessio Cartocci (http://www.webmultimediale.org/SC_1.2.5/) e quindi fruibili da tutti.

(12-28-2007, 11:17 PM)Minak link Ha scritto: (NB Mancin vuole il CD sottotitolato e gratis)

Da queste parti qualcuno avrebbe ucciso per molto meno (sorriso)

Mi potresti gentilmente dire dove avrei scritto questo?

(12-28-2007, 11:17 PM)Minak link Ha scritto: Io però piuttosto mi impegnerei per avere un libro di atti scritti e ragionati dagli autori.
Ciao
Ghigo

Abbiamo il primo volontario per sbobinare una relazione!

Il lavoro per sottotitolare il video e per preparare gli atti richiede che le realazioni vengano sbobinate (trascritte) in un file di testo. Questa e' la parte piu' noiosa ed e' importante che venga fatta da chi conosce l'argomento e la lingua del relatore.

Roberto "Fox"
roberto.mancin@unipd.it
Apnea Team - Club Sommozzatori Padova
#7
Ciao Marco,

nel tuo post hai scritto cio' per cui a me non basterebbe il triplo delle righe.

Mi preme pero' aggiungere alcuni brevi commenti

 
(12-28-2007, 06:13 PM)Mardollo link Ha scritto: Ciao, x quanto riguarda la sottotitolazione del convegno ad uso dei non udenti,

Non e' solo ad uso dei non udenti ma anche di chi non capisce bene la lingua del relatore, di chi e' in un luogo rumoroso o di chi, invecchiando, perde sempre piu' l'udito.

Curare l'accessibilita' e la fruibilita' delle informazioni e' una decisione che non va presa solo per non escludere le persone sorde, cieche o motulese ma anche perche' tutti prima o poi abbiamo bisogno di utilizzare servizi piu' usabili.

(12-28-2007, 06:13 PM)Mardollo link Ha scritto: Costerà, bisognerà tenerne conto, ma tutto va nella direzione della più ampia fruibilità.
Questa volta non ci si è pensato ma non sarebbe male per una prossima poterlo prevedere.
Ciao!

Non so quanto puo' costare ma all'Universita' di Padova gia' da 5 anni alcune lezioni vengono sbobinate in tempo reale da uno stenotipista del tribunale. Per abbattere i costi lo stenopista puo' starsene a casa ed attraverso una connessione telematica bidirezionale puo' ascoltare la relazione e trascrivere cio' che sente.

Non credo che sia un problema chiedere ai congessisti 35 euro invece di 30 per coprire il costo di un servizio di sottotitolazione in tempo reale in modo che anche chi e' un po' duro di orecchi puo' seguire gli interventi.

Questo risolverebbe il problema dei sottotitoli in modo rapido ed economico ed inoltre il testo per gli atti sarebbe pronto per essere impaginato gia' all'indomani del convegno

Roberto "Fox"

P.S. Ulteriori info:

"Le necessità dei sordi: la sottotitolazione in tempo reale all'università"
3.1 Stenotipia all’Università di Padova
http://www.intralinea.it/specials/respea...3_0_41_0_M

Atti multiMODALI del Convegno Handimatica 2006
http://streaming.cineca.it/handimatica2006/
 
roberto.mancin@unipd.it
Apnea Team - Club Sommozzatori Padova
#8
(12-29-2007, 03:18 AM)mancin link Ha scritto: [quote author=Minak link=topic=2077.msg14471#msg14471 date=1198880261]
Io però piuttosto mi impegnerei per avere un libro di atti scritti e ragionati dagli autori.
Ciao
Ghigo

Abbiamo il primo volontario per sbobinare una relazione!

Il lavoro per sottotitolare il video e per preparare gli atti richiede che le realazioni vengano sbobinate (trascritte) in un file di testo. Questa e' la parte piu' noiosa ed e' importante che venga fatta da chi conosce l'argomento e la lingua del relatore.

Roberto "Fox"
[/quote]

Non ci siamo capiti, secondo me il relatore (che è quello che conosce meglio sia l'argomento che la sua lingua) dovrebbe fornire la sua relazione in forma scritta.

Ciao
Ghigo
Freediving Instructor Trainer SSI
#9
(12-28-2007, 11:17 PM)Minak link Ha scritto: Io però piuttosto mi impegnerei per avere un libro di atti scritti e ragionati dagli autori.
Ciao
Ghigo

(12-29-2007, 03:18 AM)mancin link Ha scritto: Abbiamo il primo volontario per sbobinare una relazione!

(12-29-2007, 07:26 AM)Minak link Ha scritto: Non ci siamo capiti, secondo me il relatore (che è quello che conosce meglio sia l'argomento che la sua lingua) dovrebbe fornire la sua relazione in forma scritta.

Allora cosa ti impegni a fare?


Anche riguardo la mia volonta' di voler godere gratis del lavoro altrui ci siamo capiti male?

(12-28-2007, 02:54 PM)Minak link Ha scritto: Sicuramente a 50 euro a copia non verrà ripagato adeguatamente il lavoro a chi l'ha fatto...e tu vuoi farglielo anche sottotitolare!!!  ???

(12-28-2007, 11:17 PM)Minak link Ha scritto: NB Mancin vuole il CD sottotitolato e gratis


Roberto "Fox"

"Armiamoci e partite!"

Motto inventato dai neutralisti socialisti ed attribuito a Mussolini
roberto.mancin@unipd.it
Apnea Team - Club Sommozzatori Padova
#10
Polemica: il termine polemica deriva dal greco "πολεμικός" che significa "attinente alla guerra", e designa quindi una sorta di guerra, per lo più verbale, condotta contro un avversario detto bersaglio della polemica. Può indicare un atteggiamento reciproco oppure unilaterale. Normalmente, la parola ha spesso una connotazione negativa, sicché si sente parlare di polemica diffamante, vergognosa, controproducente. Dato però che si tratta di un atteggiamento eminentemente verbale, [glow=yellow,2,300]non è detto che la polemica sia sempre e necessariamente un modo di fare da considerare in maniera negativa[/glow]. Perfino la teologia cristiana vanta una tradizione polemica che dispone di un apparato formale preciso, laddove la polemica non è altro che il contrario dell'apologetica. [glow=yellow,2,300]In passato, la polemica era una disciplina praticata in diverse università[/glow].
Μολών Λαβέ
“Ci stavano mandando in missione a Megisti, un’isola sperduta dell’Egeo, la più piccola, la più lontana, importanza strategica zero …“


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)